QUANTI MOSTRI DOTTOR FRANKENSTEIN

victor frankenstein banner
victor bd
victor dvd

HOME VIDEO – VICTOR LA STORIA SEGRETA DEL DOTTOR FRANKENSTEIN

SBATTI IL MOSTRO IN PRIMA PAGINA

Londra, XVIII secolo. Un gobbo senza nome (Daniel Radcliffe), segretamente appassionato di scienza e anatomia umana schiavizzato dal 45-Victor-Frankenstein-Alex-Baileyproprietario di un circo, fugge con l’aiuto dallo studente in medicina Victor Frankenstein (James McAvoy). Ribattezzato Igor metterà tutto se stesso al servizio del suo salvatore e di un folle esperimento volto a creare la vita artificialmente scatenando i sospetti dell’ispettore di polizia Roderick Turpin (Andrew Scott), deciso a portare alla luce i misteri del segreto laboratorio.

Fuggiti dopo l’incursione delle forze dell’ordine i due ricercatori riparano nella magione dell’arrogante Finnegan (Freddie Fox) che mette a disposizione capitali al fine di ottenere da Frankenstein un umanoide artificiale. Nonostante profonde divergenze li abbiano irrimediabilmente separati assistente e scienziato si riuniranno ancora una volta dopo che Igor ha scoperto il mortale piano del ricco investitore.

imgID48193346Non sentivo proprio la necessità di assistere all’ennesima rielaborazione dello storico scritto di Mary Shelley abusato oltre ogni misura. In questo caso il racconto è quello degli esperimenti del giovane scienziato Frankenstein visto attraverso gli occhi del suo assistente Igor, accettabile quanto interessante digressione all’interno di una storia che però ha in serbo davvero pochi elementi per essere seguita con interesse proprio a causa dell’inflazione del soggetto.

McAvoy è un gradino sopra Radcliffe il quale, nonostante lasci la sensazione di avere lavorato di misura sulvictor-frankenstein-3-xlarge personaggio, non mi ha affatto deluso al contrario di numerosi detrattori. All’interno di un notevole impianto gotico prendono vita eventi grafici a tratti disturbanti senza particolari colpi di scena, tra il banale e lo scontato. Mi aspettavo decisamente di più dall’insulso script del giovane Max Landis, classe 1985, di cui ancora ricordo con piacere il notevole esordio nel 2012 col fantascientifico “Chronicle” mentre è Paul Guigan a dirigere l’opera con buona mano ma il suo lavoro migliore rimane ancora “Slevin – Patto criminale” del 2002.

James-McAvoy-and-Daniel-Radcliffe-on-the-set-of-Victor-FrankensteinDa 20th Century Fox HE l’edizione home video DVD e Blu-ray, grazie al distributore ho potuto testare la qualità della versione alta definizione che offre elementi solidi, ampie sfumature colore, senso di profondità di campo, neri convincenti. Formato immagine 2.39:1 (codifica video AVC/MPEG-4 1920×1080), girato interamente digitale con camere Arri Alexa a risoluzione nativa 2.8K.

Molto interessante anche la sezione audio con traccia DTS 5.1 canali in italiano capace di restituire ottima dinamica, numerosi interventi del subwoofer e ricchezza di dettagli anche per il fronte posteriore. Presenza scenica ampiamente surclassata dall’originale inglese DTS-HD Master Audio 7.1 canali per un ascolto spesso da riferimento facendo tesoro dei due canali aggiuntivi enfatizzando ulteriormente l’intera colonna sonora.

Extra: circa 14 minuti di scene tagliate, insieme di brevi documentari sulla realizzazione con immagini dai set e interventi di cast e troupe per un totale di circa mezz’ora, trailer e tre gallerie fotografiche dedicate alla produzione. Sottotitoli in italiano.

Claudio Pofi

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.