XXX – Il ritorno di Xander Cage

XXX il ritorno banner
20170114_200434

AL CINEMA ARCADIA – XXX IL RITORNO DI XANDER CAGE

XXX è action senza fiato ma la vera bomba è nell’audio

Un sofisticato congegno in grado di controllare qualsiasi satellite orbitante facendolo precipitare sulla Terra finisce nelle mani sbagliate. Il programma “XXX” viene attivato e richiamati numerosi agenti xXx: The Return Of Xander Cage Comic Con Brazilsegreti ‘dormienti’ tra cui il redivivo Xander Cage (Vin Diesel). Inizialmente riluttante ad aiutare il proprio Paese, Cage mette insieme una squadraccia di sicari e criminali, amici di vecchia data con cui unisce le forze per recuperare l’arma, ignaro della mortale cospirazione tra potenze mondiali che vede coinvolti insospettabili elementi del governo americano.

Roboante, imprevedibile, impossibile, spassoso. Dal regista D.J. Caruso, inizialmente distintosi con l’opera prima “The Salton Sea” poi uniformatosi a passabili produzioni di cassetta (“Eagle Eye”, “Disturbia”, “Io sono il numero 4”), mi aspettavo una prova sui generis ma ho dovuto ricredermi. Fermo restando la limitata capacità di orchestrare sequenze action a distanza ravvicinata (quanto ho desiderato ci fosse il geniale Gareth Evans di “The Raid”), la regia si muove bene nonostante la limitata originalità e qualche ingombrante omaggio a John Woo.

12697199_10154034926423313_3879205113628851192_oUna sceneggiatura che segna il ritorno dello stesso Rich Wilkies che contribuì agli script anche dei due precedenti capitoli: a lui e al collega F. Scott Frazier il plauso per non aver forzatamente cucito l’intera vicenda su Vin Diesel, qui nei panni anche di produttore. Vincente la scelta di mettere insieme una serie di (im)probabili antieroi col DNA votato alla causa del bene, team di coatti e disadattati coinvolti nel rilancio di una saga di prim’ordine sulle orme di produzioni miliardarie come “The Expendables” o “Mission: Impossible”, con tanto di fulminante entrata in scena finale di un insospettabile quanto gradito personaggio-cameo.

Produzione fracassona tutta muscoli ma anche tanto cervello dal momento che ha molto saggiamente messo assieme un cast internazionale a maggiore garanzia di successo commerciale contando sull’incredibile bacino di spettatori offerto da Cina e India, arruolando attori di spicco come la bellissima indo-danese Deepika Padukone, i maestri di arti marziali Donnie Yen, Tony Jaa (era annunciato anche Jet Li) e addirittura il calciatore brasiliano Neymar JrXXX il ritorno 1

Acusticamente il film può ‘brillare’ quanto una tonnellata di esplosivo C4 se ascoltato nel luogo giusto, come all’interno della sala Energia di Arcadia a Melzo (Mi). Fatta salva la straordinaria qualità dell’immagine derivata dal nuovo proiettore laser, dal primo all’ultimo istante più che all’interno di un cinema mi è sembrato di essere dentro un vettore spaziale in perenne fase di decollo, con un suono costantemente aggressivo, coinvolgente, devastante, sublime esperienza sonora che ha finito spesso per mettere in ombra le immagini stesse. Ascoltare per credere!

Un ringraziamento particolare a Laura Fumagalli, Direttore Marketing presso Arcadia Cinema.

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.